• Avvisi
  • 2015-2016 — I Annualità LMLC + LTI

     

    Il modernismo di F. Scott Fitzgerald:

    “il romanzo delle attrazioni”, la flapper, il cinema

     

    Per studenti di LMLC e LTI

    Il ciclo di lezioni si è svolto nel I semestre (ottobre-dicembre 2015)

     

    Il corso si prefigge di avvicinare gli studenti e le studentesse alla specificità dei testi letterari statunitensi e alle maggiori scuole critiche emerse negli USA. Le lezioni evidenziano la varietà culturale e linguistica delle opere in programma, il rapporto tra letteratura e identità nazionale, la storia e l’evoluzione delle forme narrative di maggior diffusione e, infine, le loro diverse trasformazioni, manipolazioni e migrazioni in ambiti diversi da quello letterario. Quest’anno il modulo propone una lettura delle opere di F. Scott Fitzgerald alla luce degli studi recenti sul modernismo. Le lezioni evidenziano i legami che i testi di Fitzgerald intrattengono con la filosofia di William James e Friedrich Nietzsche, con le forme spettacolari e musicali coeve — il cinema, il vaudeville, jazz — con i linguaggi della fotografia e della pubblicità.

     

    TESTI   D’ESAME   LMLC

    1. Testi primari (Ovvero: testi letterari e filmici):

    Scott Fitzgerald, This Side of Paradise (1920); F. Scott Fitzgerald, The Beautiful and Damned (1922); F. Scott Fitzgerald, The Great Gatsby (1925); F. Scott Fitzgerald, Tender is the Night (1934); F. Scott Fitzgerald, The Love of the Last Tycoon (1941) 

    F. Scott Fitzgerald, “Echoes of the Jazz Age” (1931), “Early Success” (1937), “The Crack-Up” (1936), in The Crack-Up (1945)

    F. Scott Fitzgerald, “May Day” (1920-1922); “Winter Dreams” (1922), “Absolution” (1924), “The Rich Boy” (1926), “Magnetism” (1928), “The Swimmers” (1929), “Babylon Revisited” (1930),  “Crazy Sunday” (1932)

    Paul Strand e Charles Scheeler, Manhatta (http://archive.org/details/Manhatta), 1921 

    Elliott Nugent, The Great Gatsby, 1949, 88′

    Jack Clayton, The Great Gatsby, 1974, 139′

    Richard Brooks, The Last Time I Saw Paris, 1954, 116′

    Henry King, Tender is the Night, 1962, 142′

    Elia Kazan, The Last Tycoon, 1976, 123′

         2. Testi secondari (Ovvero: testi di critica)

    Pascale Antolin, “New York in The Beautiful and Damned: “A City of Words”, F. Scott Fitzgerald Review 7 (2009), pp. 113-25.

    Sara Antonelli, “Prefazione” in F. Scott Fitzgerald, Di qua dal paradiso (1920), Roma, minimum fax, 2011, pp. 9-42.

    Sara Antonelli, “Prefazione”, in F. Scott Fitzgerald, Belli e dannati (1922), A cura di Sara Antonelli, Roma, minimum fax, 2011, pp. 9-43.

    Sara Antonelli, “Prefazione”, in F. Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby (1925), Roma, minimum fax, 2011, pp. 9-36.

    Sara Antonelli, “Prefazione”, in F. Scott Fitzgerald, Trimalcione (2000), Milano, Rizzoli, 2014, pp. 6-37.

    Sara Antonelli, “Prefazione”, in F. Scott Fitzgerald, Tenera è la notte (1934), A cura di Sara Antonelli, Roma, minimum fax, 2013, pp. 9-48.

    Tom Gunning, “Cinema of Attractions: Early Film, Its Spectator and the Avant-garde”, Wide Angle 8, 3-4 (1986), pp. 63-70:     http://www.columbia.edu/itc/film/gaines/historiography/Gunning.pdf

    Franco Moretti, Il romanzo di formazione, Einaudi, Torino 1999, pp. ix-25.

    Laura Mulvey, “Visual Pleasure and Narrative Cinema”,  Screen 16, 3 (Autumn 1975) pp. 6-18: http://www.composingdigitalmedia.org/f15_mca/mca_reads/mulvey.pdf

    Michael Nowlin, ” ‘A Gentile’s Tragedy’: Bearing the Word about Hollywood in The Love of the Last Tycoon“, The F. Scott Fitzgerald Review 2 (2003), pp. 156-185 (Accessibile tramite il Sistema Bibliotecario di Ateneo — Biblioteca virtuale).

    Juan A. Suarez, “City Space, Technology, Popular Culture: The Modernism of Paul Strand and Charles Sheeler’s Manhatta”, Journal of American Studies, 36, 1 (April 2002), pp. 95-106 (Accessibile tramite il Sistema Bibliotecario di Ateneo — Biblioteca virtuale).

    NOTE

    — I testi indicati sopra vanno studiati tutti

    — Esistono innumerevoli edizioni (in formato sia cartaceo sia elettronico) delle opere di F. Scott Fitzgerald. Quella che oggi consideriamo la più corretta è pubblicata dall’editore Cambridge University Press, per la cura di Matthew J. Bruccoli e James L. W. West III. I volumi delle edizioni Cambridge possono essere letti e/o consultati in Biblioteca. Ovvero: sono presenti nel catalogo del Sistema bibliotecario di Roma Tre.

    — Esame orale

    Misure per studenti non frequentanti

    Gli studenti e le studentesse non frequentanti seguiranno il programma dei frequentanti; ovvero: non dovranno studiare un programma diverso.

    — Si rammenta agli studenti e alle studentesse che l’esame orale prevede, tra le altre cose, la lettura, la traduzione e il commento di un brano letterario; è quindi necessario portare con sé una copia non scarabocchiata, né annotata o glossata di ognuno dei testi primari. 

     

     

    TESTI   D’ESAME   LTI

    1. Testi primari (Ovvero: testi letterari):

    Scott Fitzgerald, This Side of Paradise (1920); F. Scott Fitzgerald, “May Day” (1920-1922); F. Scott Fitzgerald, The Beautiful and Damned (1922); F. Scott Fitzgerald, The Great Gatsby (1925); Paul Strand e Charles Scheeler, Manhatta (http://archive.org/details/Manhatta), 1921; F. Scott Fitzgerald, “Early Success” (1937); Elliott Nugent, The Great Gatsby, 1949, 88′; Jack Clayton, The Great Gatsby, 1974, 139′.

          2. Testi secondari (Ovvero: testi di critica)

    Pascale Antolin, “New York in The Beautiful and Damned: “A City of Words”, F. Scott Fitzgerald Review 7 (2009), pp. 113-25.

    Sara Antonelli, “Prefazione” in F. Scott Fitzgerald, Di qua dal paradiso (1920), Roma, minimum fax, 2011, pp. 9-42.

    Sara Antonelli, “Prefazione”, in F. Scott Fitzgerald, Belli e dannati (1922), A cura di Sara Antonelli, Roma, minimum fax, 2011, pp. 9-43.

    Sara Antonelli, “Prefazione”, in F. Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby (1925), Roma, minimum fax, 2011, pp. 9-36.

    Sara Antonelli, “Prefazione”, in F. Scott Fitzgerald, Trimalcione (2000), Milano, Rizzoli, 2014, pp. 6-37.

    Tom Gunning, “Cinema of Attractions: Early Film, Its Spectator and the Avant-garde”, Wide Angle 8, 3-4 (1986), pp. 63-70:     http://www.columbia.edu/itc/film/gaines/historiography/Gunning.pdf

    Franco Moretti, Il romanzo di formazione, Einaudi, Torino 1999, pp. ix-25.

    Juan A. Suarez, “City Space, Technology, Popular Culture: The Modernism of Paul Strand and Charles Sheeler’s Manhatta”, Journal of American Studies, 36, 1 (April 2002), pp. 95-106 (Accessibile tramite il Sistema Bibliotecario di Ateneo — Biblioteca virtuale).

    Misure per studenti non frequentanti

     Gli studenti e le studentesse non frequentanti seguiranno il programma dei frequentanti; ovvero: non dovranno studiare un programma diverso.

    NOTE

    — Esistono innumerevoli edizioni (in formato sia cartaceo sia elettronico) delle opere di F. Scott Fitzgerald. Quella che oggi consideriamo la più corretta è pubblicata dall’editore Cambridge University Press, per la cura di Matthew J. Bruccoli e James L. W. West III.  I volumi delle edizioni Cambridge possono essere letti e/o consultati in Biblioteca. Ovvero: sono presenti nel catalogo del Sistema bibliotecario di Roma Tre.

    — Esame orale

    — Si rammenta agli studenti e alle studentesse che l’esame orale prevede, tra le altre cose, la lettura, la traduzione e il commento di un brano letterario; è quindi necessario portare con sé una copia non scarabocchiata, né annotata o glossata di ognuno dei testi primari. 

     

     

     

    Login - © Copyright 2004-2014 - Sara Antonelli

    This site is powered by WordPress and Supported by Joram.IT