• Avvisi
  • LM 1 “Literature and Forms” Programma e informazioni sull’esame

    Title: “Women ‘Martyrs’: Rethinking Conrad Through His Female Figures”

    Conrad’s female figures are not simply characters, they are not bodies, embodiments of a theme, certainly they are not manifestations of their author’s contorted relationship with sex, as mainstream Conrad criticism has argued now for sixty years. Thy are a presence, in his texts, that lends a dramatic, theatrical dimension to the flow of words composing the narrative. Through them, the author gave representation to his tragic vision of the human condition – which is the ultimate meaning of his art. Through a close-reading of three central novels in his opus, an attempt will be made to show that while the female characters are marginalized in the plots of Conrad’s novels, the authorial manipulation of their narrative structures from Heart of Darkness onwards appears to create a «tragic scene» in which a woman figures prominently. This way, the tracing of a particular theme will become in fact an opportunity to examine a unique experimentation in forms and narrative structure.

    Texts:

    Joseph Conrad

    The Secret Agent (Wordsworth Classics) 

    Chance (Oxford University Press) 

    Victory (Dover) 

    Criticism:

    Richard Ambrosini, Le storie di Conrad. Biografia intellettuale di un romanziere, Carocci, 2019

    Lettera ai non frequentanti

    Gentili studenti,

    ecco una piccola guida alla lettura del mio libro, Le storie di Conrad. Biografia intellettuale di un romanziere. Trattandosi di una biografia “intellettuale” (cosa intenda con questa frase lo spiego nelle pp. 18 e sgg), la domanda che mi sono posto è: perché il capitano Korzeniowski ha deciso d’un tratto di diventare scrittore? (Rispondo nel Cap. I Storia delle origini). E poi, avendo pubblicato la storia che aveva da raccontare, perché, lui, un intellettuale approdato alla scrittura narrativa con una poetica del romanzo chiara in testa, si è dovuto accontentare della nicchia di “scrittore d’avventure” riservatagli dal mercato editoriale inglese? (Rispondo nel cap. II, Storia delle origini). 

    Dal Capitolo III in poi passo a raccontare come tante storie, a modo mio, i suoi romanzi e i suoi racconti, facendo emergere la forma dei romanzi, a partire dai romanzi malesi, e dallo straordinario racconto “Karain”. Le figure femminili emergono qui come presenza problematica (E questo è il Cap. III).

    Poi parlo dei racconti di Marlow, forse quelli che tutti conoscono meglio. E quindi il capitolo monstre su Nostromo, il suo capolavoro geopolitico, nel quale Conrad ha l’ardire di trapiantare il Risorgimento italiano in una Repubblica sudamericana, per poi raccontare prima che accadesse, la secessione di Panama. Non si poteva analizzarlo in poche pagine; sempre in quel capitolo, analizzo i romanzi politici, l’Agente segreto e Sotto gli occhi dell’occidente

    Tra un capitolo e l’altro, le storie di mare, di cui dico quello che penso alla fine dell’introduzione (pp. 30-32).

    Nel capitolo VIII tratto delle due storie d’amore conradiane: Chance e Victory. Forse è il mio capitolo preferito, e infatti ho scelto quei due romanzi, insieme a The Secret Agent per il corso di quest’anno.

    Il libro è in italiano, la scrittura scorrevole, e non dovete leggere nessun altro saggio.

    Ecco le parti su cui vi chiedo di concentrarvi in vista dell’esame orale:

    1)

    l’Introduzione

    pp. 9-13: Conrad l’Italiano: Per collocarci nella tradizione dell’anglistica italiana –

    pp.13-17: Conrad, scrittore inglese romanziere (modernista) transnazionale:

    pp.17-21: il “caso Conrad”: storia, racconto, narrazione. La triade genettiana, lo schema di Chapman.

    pp. 21-25: Conrad teorico del romanzo: Autore-narratore. Barthes, Booth, Benedetti.

    pp. 25-28: Letteratura e politica.

    pp. 28-30: le figure femminili.

    pp. 30-32: il mare.

    2)

    i capitoli I e II;

    3)

    uno dei capitoli dedicati ai romanzi in cui Conrad crea le sue prime eroine, emarginate dalla trama ma poi poste al centro della “scena tragica femminile”. Vi chiederò di parlarmi della “Intended” di  Heart of Darkness  oppure diJewel/Gioiello in Lord Jim, oppure di Emilia Gould in Nostromo. Sono le tre progenitrici di Winnie, Flora e Lena.

    4)

    Una storia di mare, da scegliere tra The Nigger of the “Narcissus”, Typhoon e The Shadow Line.

    Poi ci concentriamo sui tre romanzi, The Secret Agent, Chance e Victory.

    Login - © Copyright 2004-2014 - Richard Ambrosini

    This site is powered by WordPress and Supported by Joram.IT