• Avvisi
  • Corsi liberi per “altre attività”

    Torna alla pagina Avvisi

    Come funziona il riconoscimento dei 6 CFU delle “altre attività” ottenuti mediante la partecipazione ai corsi liberi?

    NB: la procedura indicata qui vale solo per gli studenti della LT12 e della LM38.

    Agli studenti iscritti ai Corsi di Studio L12 e LM38 che seguono i corsi liberi vengono riconosciuti crediti formativi spendibili come “altre attività” nel loro piano di studi. I corsi hanno la struttura e l’organizzazione di un corso di lingua e cultura, che può essere da 3 CFU o da 6 CFU. Qualora lo studente scelga un corso da 3 CFU deve effettuarne un secondo prima di poter richiedere la certificazione dei crediti formativi richiesti per le “altre attività” (necessariamente 6 CFU).

    Per tutte le informazioni sui corsi è opportuno rivolgersi ai docenti che fungono da referenti, come indicato a questa pagina.

    Per il riconoscimento dei 6 CFU è necessario che io riceva (direttamente dallo studente o dal docente referente, a seconda di come è organizzato ciascun corso) un attestato di superamento della prova finale del corso (o dei corsi). Dopo che io avrò ricevuto la documentazione, lo studente dovrà iscriversi a uno degli appelli disponibili per le “altre attività”, come per un esame: solo se lo studente sarà iscritto io potrò verbalizzare (esclusivamente on line, non bisogna presentarsi fisicamente né trascrivere il voto sul libretto cartaceo)  l’idoneità, ossia il riconoscimento dei 6 CFU. Lo studente laureando deve quindi assicurarsi di poter disporre di tutta la documentazione e di potersi iscrivere all’appello in tempo utile per la compilazione della domanda di laurea. Deve essere cura del singolo studente verificare, già in fase di iscrizione al/i corso/i libero/i, che ci siano i tempi tecnici per il riconoscimento dei 6 CFU entro la scadenza prevista per la domanda di laurea. I prossimi appelli fissati per le “altre attività” sono i seguenti:

    10/06/2019

    20/06/2019

     

    ATTENZIONE: per evitare che vadano persi o confusi con altri, i file inviati come allegati devono sempre essere nominati in modo trasparente, ossia con l’indicazione del cognome dell’autore e un riferimeno chiaro al contenuto (per es. Rossi_relazione_finlandese.doc o Rossi_attestato_finlandese.pdf).

     

     

     

    Login - © Copyright 2004-2014 - Elena Nuzzo

    This site is powered by WordPress and Supported by Joram.IT